Informativa sul Diritto di Recesso

Quanto illustrato in questa pagina è tratto dal Decreto Legislativo n° 21 del 2014, in vigore dal 26 marzo 2014, ed emesso in attuazione della Direttiva 2011/83/UE sui diritti dei Consumatori. Il consumatore ha il diritto di recedere da qualunque contratto a distanza, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di 14 giorni decorrente dal giorno della consegna al consumatore. Il diritto di recesso si esercita con l’invio di una comunicazione scritta (raccomandata o PEC) a MKZ Arredo di P. e C. entro il termine previsto.

Il consumatore non può esercitare il diritto di recesso per “beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati” (art. 59 suddetto decreto) e per “per beni non prefabbricati prodotti in base a una scelta o decisione individuale del consumatore” (art. 2 suddetta direttiva): per l’elevata personalizzazione che caratterizza i nostri prodotti, e poiché i prodotti vengono realizzati prevalentemente su commessa, il diritto di recesso non è applicabile per la quasi totalità dei prodotti del nostro catalogo, per maggiori informazioni al riguardo contattare il Servizio Clienti prima dell’acquisto, o comunque prima della messa in produzione.

Il diritto di recesso non può essere altresì esercitato su beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi  igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna (e.g. materassi, guanciali, biancheria,…). Il diritto di recesso non può essere infine esercitato anche sui beni “non personalizzati” nei seguenti casi: contratti non rientranti nella normativa sui Consumatori (beni acquistati con partita Iva per fini professionali); contratti negoziati e conclusi presso la sede di MKZ Arredo di P. e C.; contratti negoziati presso la sede di MKZ Arredo di P. e C. e conclusi mediante l’immissione dell’ordine online “a distanza”. Rientrano in questi casi tutti gli ordini, che pur effettuati dal sito richiedano un iter particolare di vendita e/o consegna e/o installazione.

Il consumatore è tenuto a restituire il bene a proprie spese a MKZ Arredo di P. e C. entro 14 giorni (solari) dall’esercizio del diritto di recesso ed è responsabile della diminuzione del valore risultante da una manipolazione diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento del bene stesso. Se il diritto di recesso è esercitato dal consumatore conformemente alle disposizioni qui indicate, MKZ Arredo di P. e C. rimborserà quanto versato ad eccezione dei costi supplementari che il Cliente ha richiesto (ad es. montaggio e trasporto). Esercitando il diritto di recesso su un prodotto facente parte di uno stock di prodotti (gruppo di prodotti a configurazione precostruita o bundle), oppure per la merce in promozione, l’attivazione della promozione stessa decadrà e saranno addebitate le spese come da tariffa normale per la merce rimanente ed ordinata. Le spese dovranno essere corrisposte entro 5 giorni lavorativi dalla comunicazione delle stesse da parte di MKZ Arredo.

Il consumatore può richiedere a MKZ arredo il ritiro della merce, lo smontaggio e il reimballaggio, solo ha a disposizione l’imballo completo e originale. In questo caso se ne accolla le spese che dovranno essere corrisposte entro 7 giorni dalla manifestazione del diritto di recesso ed in ogni caso prima del ritiro della merce.

Il rimborso avviene entro 14 giorni dall’esercizio del diritto di recesso se il consumatore ha ottemperato ai suddetti obblighi e se ha restituito il bene entro 14 giorni dall’esercizio del proprio diritto; in caso di pagamento con bonifico bancario il rimborso avviene comunque nel giorno lavorativo successivo al momento in cui MKZ Arredo di P. e C. viene a conoscenza delle coordinate bancarie dell’acquirente.

Nel caso in cui i beni non siano completi di imballaggio, etichettatura, non corredati dalle istruzioni/note/manuali decadrà il diritto di recesso. Lo stesso recesso decade se il prodotto non è nelle condizioni originali, con particolare riferimento a danneggiamenti e incuria. Molte superfici sono delicate e l’uso di prodotti troppo aggressivi ne determina un rapido deterioramento.

Qualora si sia richiesto di esercitare il diritto di recesso di un bene danneggiato e a cui non si applica il recesso si dovranno comunque corrispondere le spese di perizia e i costi del personale addetto.

Si consiglia di leggere anche la Procedura di scarico e verifica della merce.